Siete qui:

Trasparenza

Trasparenza nel finanziamento della politica

Per il Controllo federale delle finanze (CDF) la trasparenza gode della massima priorità. Mediante decisione del 24 agosto 2022, il Consiglio federale ha confermato che il CDF è il servizio competente per la sorveglianza, il controllo e la pubblicazione dei dati ai fini della trasparenza nel finanziamento della politica. Con l’entrata in vigore della nuova ordinanza sulla trasparenza nel finanziamento della politica (OFiPo), al CDF sono state attribuite competenze supplementari. D’ora in poi esso sorveglia e controlla, sulla base della legge federale sui diritti politici (LDP) e della nuova OFiPo, il finanziamento di tutti i partiti rappresentati nell’Assemblea federale e dei membri senza partito dell’Assemblea federale nonché delle campagne in vista di elezioni nel Consiglio nazionale o nel Consiglio degli Stati (solo i conti finali) oppure di votazioni federali. Oltre al controllo il CDF è responsabile della pubblicazione, prevista per legge, dei documenti prescritti.

In veste di servizio competente per la procedura di comunicazione, il controllo e la pubblicazione nonché la restituzione di liberalità di provenienza illecita, il CDF soddisfa la propria esigenza di garantire una maggiore trasparenza e informare la popolazione.

I dati resi pubblici vengono archiviati nel registro informatizzato del CDF e pubblicati.

Vigilanza sul finanziamento dei partiti politici e dei membri senza partito

Il CDF verifica se i partiti e i membri senza partito rispettano tutti gli obblighi prescritti di rendere pubblici i propri finanziamenti. I dati concernenti il finanziamento dei partiti sono di dominio pubblico e possono essere consultati nel registro informatizzato. I dati e i documenti vengono pubblicati annualmente entro il 31 agosto e sono a disposizione del pubblico per cinque anni.

Vigilanza sul finanziamento delle campagne

Nel caso delle campagne in vista di elezioni nel Consiglio nazionale o nel Consiglio degli Stati oppure di votazioni federali, il CDF controlla che tutti i candidati e gli addetti alle campagne adempiano all’obbligo di rendere pubblici i finanziamenti. Mediante controlli materiali il CDF è in grado di accertare la correttezza dei dati anche sul posto.

Inoltre, ai fini di una maggiore trasparenza, il CDF è autorizzato a pubblicare la documentazione pervenuta e a metterla a disposizione del pubblico tramite il registro informatizzato.

Maggiori informazioni sulla trasparenza e sull’accesso a documenti ufficiali sono disponibili qui.