Siete qui:

PubblicazioniRelazioni con l’estero

GlobusNella presente sezione potete trovare le verifiche del CDF in materia di relazioni tra la Svizzera e l’estero.

Verifica successiva Attuazione delle raccomandazioni: Attività diplomatiche delle piccole rappresentanze svizzere all’estero - Dipartimento federale degli affari esteri

Il Controllo federale delle finanze (CDF) ha esaminato lo stato di attuazione delle raccomandazioni pubblicate nel 2018 concernenti le attività diplomatiche delle piccole rappresentanze svizzere all’estero. Vi erano allora 31 piccole rappresentanze su un centinaio di ambasciate, per un costo annuo di 25 milioni circa. Ogni piccola rappresentanza impiega un solo diplomatico in loco.

Numero della verifica: 21504

Documento accessibile secondo la LTras Projet de création d’une banque de micro-crédit et d’une académie financière au Mozambique - Direction du développement et de la coopération Secrétariat général du Département fédéral des affaires étrangères

Le Contrôle fédéral des finances (CDF) a reçu des signalements en lien avec un projet de création par la Direction du développement et de la coopération (DDC) d’une banque de micro-crédit et d’une académie de finance inclusive au Mozambique. Selon ces informations, les engagements contractuels de la DDC vis-à-vis de son partenaire d’implémentation n’auraient pas été respectés. Le principal reproche portait sur la conversion unilatérale d’une subvention d’un million de francs en un prêt remboursable à court terme. Qualifié d’expropriation par les lanceurs d’alerte, cet acte aurait causé la faillite d’une société fin 2016. L’audit du CDF a porté sur la vérification de ces allégations.

Numero della verifica: 22200

Verifica Progetto di nuova costruzione dell’ambasciata a Pechino - Dipartimento federale degli affari esteri, Ufficio federale delle costruzioni e della logistica

Il progetto di nuova costruzione dell’ambasciata a Pechino mira a sostituire gli edifici esistenti risalenti agli anni Settanta a causa della vetustà degli impianti tecnici, della necessità di un maggior numero di postazioni di lavoro e dell’esigenza di rispettare le norme antisismiche. Nel 2016, il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) ha incaricato l’Ufficio federale delle costruzioni e della logistica (UFCL) di realizzare questo progetto. L’UFCL sta aspettando che le autorità cinesi rilascino le autorizzazioni necessarie. In attesa della loro risposta, il DFAE e l’UFCL hanno deciso di sospendere la pianificazione del progetto e di rinviare la sua presentazione e la domanda di credito al Parlamento. L’ultima stima dei costi è di circa 48 milioni di franchi.

Numero della verifica: 22223