Siete qui:

PubblicazioniDifesa ed esercito

Armee SignetNella presente sezione potete trovare le verifiche del CDF in materia di difesa ed esercito.

Verifica dei sussidi Esercizi di tiro - Aggruppamento Difesa, Comando Istruzione

La legge militare stabilisce che i militari devono effettuare ogni anno esercizi di tiro. Tali attività sono organizzate dalle società di tiro e sono gratuite per i tiratori. Inoltre, secondo la legge, il Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS) sostiene finanziariamente le società di tiro riconosciute per gli esercizi organizzati con armi e munizioni d’ordinanza.

Numero della verifica: 20444

Verifica Trasformazione digitale: Efficienza dei processi concernenti gli assoggettati agli obblighi militari - Aggruppamento Difesa, Stato maggiore dell’esercito

Il progetto e-Pers-Miliz risale al 2007 e mira a digitalizzare il libretto di servizio. Nel 2020, tredici anni dopo, lo Stato maggiore dell’esercito ha approvato il budget del progetto per un importo di 12,6 milioni di franchi. Prima dell’adozione della mozione «Digitalizzazione del libretto di servizio» nel marzo 2018, lo Stato maggiore dell’esercito riteneva che non ci fosse alcuna necessità concreta a questo riguardo. Alla fine del 2021, l’Aggruppamento Difesa (Aggruppamento D) ha interrotto il progetto durante la fase concettuale, al fine di integrarlo nel programma sovraordinato di digitalizzazione della milizia. A tale data, le spese con incidenza sul finanziamento ammontavano a 1,3 milioni di franchi.

Numero della verifica: 21389

Valutazione Impiego di persone soggette all’obbligo di prestare servizio presso l’Esercito, la protezione civile e il servizio civile durante la pandemia di COVID-19 - Aggruppamento Difesa, Ufficio federale della protezione della popolazione, Ufficio federale del ser

Durante la pandemia di COVID-19 sono state impiegate simultaneamente persone soggette all’obbligo di prestare servizio presso l’Esercito, la protezione civile e il servizio civile. Queste persone hanno sostenuto in molti modi i sistemi sanitario e sociale in particolare. Da marzo 2020 a fine maggio 2021 esse hanno prestato complessivamente più di 800 000 giorni di servizio. Si tratta di giorni di servizio che possono essere in gran parte computati nell’obbligo di prestare servizio militare. Mentre l’impiego dell’Esercito e gli impieghi in caso di situazioni d’emergenza del servizio civile sono terminati nella primavera del 2021, i militi della protezione civile continuano a essere attivi nei Cantoni. Le indennità per perdita di guadagno per questi giorni di servizio ammontano a circa 120 milioni di franchi. La Confederazione si assume costi supplementari dell’ordine di circa 20 milioni di franchi, riconducibili alle indennità dei giorni d’impiego della protezione civile o ai versamenti per indennità che superano le indennità per perdita di guadagno versate ai militari di milizia impiegati.

Numero della verifica: 20542