Siete qui:

Pubblicazioni Assicurazione sociale

Person hilft älterer PersonNella presente sezione potete trovare le verifiche del CDF in materia di politica delle assicurazioni sociali e della previdenza per la vecchiaia.

Verifica Rimborso delle spese agli uffici AI - Ufficio federale delle assicurazioni sociali

Gli uffici AI (UAI) si occupano di applicare l’assicurazione per l'invalidità (AI) a livello cantonale. A titolo di complemento l’Ufficio centrale di compensazione (UCC) gestisce l’UAI per gli assicurati residenti all'estero. Il Fondo di compensazione AI rimborsa l’onere amministrativo di tutti gli UAI, compreso quello dei servizi medici regionali, per un totale di circa 455 milioni di franchi all’anno. I mezzi vengono ad esempio impiegati ai fini della valutazione di nuove richieste di prestazioni (integrazione o rendita). Nel 2017 in Svizzera sono state registrate quasi 15 000 nuove rendite. A livello nazionale circa 400 000 persone beneficiano di una prestazione di invalidità: in pressappoco 219 000 casi si tratta di una rendita e vi sono inoltre quasi 90 000 individui per cui l’AI si assume le spese dei provvedimenti d’accertamento ma che non percepiscono prestazioni di invalidità. Nel 2017 le spese di gestione, per prestazioni in denaro e provvedimenti individuali ammontavano all’incirca a 8,5 miliardi di franchi. L’Ufficio federale delle assicurazioni sociali (UFAS) controlla gli UAI cantonali e decide in merito alle spese rimborsabili.

Numero della verifica: 18535

Verifica Governance dell’assicurazione contro la disoccupazione - Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca

Nel 2014 un presunto caso di corruzione nella Segreteria di Stato dell’economia (SECO) ha suscitato scalpore. È stata immediatamente avviata un’inchiesta amministrativa e la SECO ha sporto subito denuncia penale contro i colpevoli. La Delegazione delle finanze delle Camere federali (DelFin) aveva proposto di riorganizzare completamente l’Ufficio di compensazione dell’assicurazione contro la disoccupazione, integrandolo nella SECO o scorporandolo completamente dall’Amministrazione federale. Sono stati esaminati diversi possibili modelli di riorganizzazione di questo Ufficio. Il Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca (DEFR) non ha seguito la raccomandazione della DelFin e nel 2015 ha apportato soltanto le modifiche necessarie. Pur comprendendo questa decisione, il Controllo federale delle finanze (CDF) ritiene comunque che ci sia un margine di miglioramento.

Numero della verifica: 17540

Verifica Vigilanza sugli organi d’esecuzione delle prestazioni complementari - Ufficio federale delle assicurazioni sociali

Le prestazioni complementari all’AVS e all’AI subentrano laddove le rendite e il reddito non coprono il minimo vitale. Alla fine del 2016 201 100 persone hanno ricevuto prestazioni complementari all’AVS e 113 700 le hanno ricevute all’AI. Le uscite finanziate dalla Confederazione (30 %) e dai Cantoni (70 %) ammontavano a 4,9 miliardi di franchi. Secondo l’Ufficio federale delle assicurazioni sociali (UFAS) si prevede che questa somma raddoppi entro il 2033.

Numero della verifica: 16428