Siete qui:

Pubblicazioni Varie

RathausNella presente sezione potete trovare verifiche particolari del CDF e informazioni sul CDF stesso.

Valutazione tra pari Valutazione del Controllo federale delle finanze effettuata dalla Cour des comptes nel 2020

Il 23 settembre 2019 un protocollo d’intesa ha incaricato la Cour des comptes di sottoporre il Controllo federale delle finanze (CDF) a una valutazione tra pari. L’ultima revisione dell’Istituzione superiore di controllo (ISC) svizzera, effettuata dalla Cour des comptes europea (European Court of Auditors, ECA), risale al 2015 e verteva sulla strategia, sulla programmazione e sul controllo della qualità. Tutte le raccomandazioni sono state attuate. Nel prosieguo di questo controllo, allo scopo di stilare un bilancio dei suoi pregi e dei suoi difetti, il CDF ha deciso di sottoporsi a una nuova valutazione tra pari secondo le norme internazionali delle istituzioni superiori di controllo delle finanze pubbliche (International Standards of Supreme Audit Institutions, ISSAI). Più precisamente, la valutazione riguarda i seguenti aspetti, decisi congiuntamente dal CDF e dalla Cour des comptes: indipendenza; comunicazione e la relazione con le parti interessate; etica, trasparenza, obbligo di rendiconto e buona governance; approccio delle verifiche.

Numero della verifica: 19511

Peer Review Revisione tra pari delle attività di valutazione della Corte dei conti della Repubblica e Cantone di Ginevra

Il Controllo federale delle finanze (CDF) ha esaminato le attività di valutazione della Corte dei conti della Repubblica e Cantone di Ginevra (CdC) su richiesta di quest’ultima. Quale autorità di vigilanza esterna dello Stato, la CdC assicura un controllo indipendente e autonomo in particolare dell’Amministrazione cantonale, degli enti sovvenzionati e degli istituti di diritto pubblico. Dal 2013 il suo compito consiste nella valutazione delle politiche pubbliche, attività che ha ereditato dalla Commissione esterna di valutazione delle politiche pubbliche.

Numero della verifica: 17654

Valutazione Autorità federale di vigilanza sulle fondazioni - Valutazione dell’efficacia della vigilanza sulle fondazioni di tipo «classico»

La Svizzera è tradizionalmente considerata una piazza attrattiva per le fondazioni. Le condizioni quadro giuridiche e fiscali sono considerate liberali e convenienti. Giornalmente viene costituita una nuova fondazione e ogni due giorni ne viene soppressa una. Alla fine del 2015 erano registrate 13 075 fondazioni di interesse collettivo con un patrimonio complessivo stimato di circa 100 miliardi di franchi. I dividendi distribuiti da queste fondazioni in Svizzera e all’estero ammontano a un importo stimato di 2 miliardi di franchi all’anno.

Numero della verifica: 15570