Siete qui:

Pubblicazioni Informatica

MonitorNella presente sezione potete trovare le verifiche del CDF sui grandi progetti informatici della Confederazione.

Verifica Impatto dell’integrazione della gestione della BAC in seno all’UFIT in termini di affidabilità - Ufficio federale dell’informatica e della telecomunicazione, Base d’aiuto alla condotta e Stato maggiore dell’esercito

Il funzionamento autonomo dell’esercito e il rafforzamento della sicurezza nel ciberspazio e nello spazio elettromagnetico sono priorità del Consiglio federale. Nel suo messaggio del mese di settembre del 2021 concernente la modifica della legge militare e dell’organizzazione dell’esercito, l’Esecutivo ha posto le basi per la creazione del Comando Ciber. In materia di gestione, gli obiettivi informatici dell’esercito per il 2026 mirano a separare le prestazioni critiche da quelle che non lo sono. Di conseguenza, nel 2022 il capo dell’esercito ha deciso di trasferire la gestione delle prestazioni critiche dalla Base di aiuto alla condotta (BAC) al Comando Ciber. La gestione delle prestazioni non critiche verrà trasferita all’Ufficio federale dell’informatica e della telecomunicazione (UFIT).

Numero della verifica: 23754

Verifica Progetto chiave TIC Rete di condotta Svizzera - Stato maggiore dell’esercito

Il Controllo federale delle finanze (CDF) ha verificato il progetto Rete di condotta Svizzera (Rete cond CH) del Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport per la prima volta come progetto indipendente. Quest’ultimo è stato avviato nel 2005 con costi complessivi stimati a circa 1 miliardo di franchi fino al 2028. Il finanziamento è garantito per la maggior parte dai messaggi sull’esercito e sugli immobili. Il progetto viene attuato in più fasi, nelle quali vengono richiesti mezzi mediante singoli mandati di progetto. Al momento della verifica il progetto si trova nella fase IV. La rete deve tenere il passo con le crescenti esigenze degli utenti e gli sviluppi tecnologici, viene perciò sottoposta a continui adeguamenti e rinnovamenti. Pertanto, già oggi si prevedono fasi successive dopo il 2028. I mezzi finanziari necessari saranno probabilmente richiesti con futuri messaggi sull’esercito e sugli immobili.

Numero della verifica: 22122

Verifica Progetto chiave TDT RZPlus – infrastruttura di calcolo a prova di guasto - Ufficio federale di meteorologia e climatologia (MeteoSvizzera)

MeteoSvizzera è un’infrastruttura critica e fornisce alla Svizzera prestazioni di servizio indispensabili come ad esempio le allerte in caso di maltempo, le analisi sulla diffusione di sostanze nocive eccetera. Se tali prestazioni non sono fornite o lo sono solo in parte, possono essere messe in pericolo vite umane e si possono verificare gravi danni economici. Grazie al programma RZPlus, MeteoSvizzera aumenta l’affidabilità delle sue prestazioni di servizi. A tal fine, concepisce nuovamente le applicazioni specializzate critiche e i mezzi TIC necessari in modo georidondante e adegua i processi operativi TIC. Basandosi su servizi di cloud pubblici e architetture adeguate, MeteoSvizzera scinde, nella misura del possibile, le applicazioni specializzate le une dalle altre, aumentando così ulteriormente l’affidabilità dei propri servizi. Il progetto RZPlus è stato lanciato nel 2022 a seguito del mandato corrispondente e si concluderà nel 2028. I costi si aggirano sui 39 milioni di franchi. Il Controllo federale delle finanze (CDF) ha svolto una prima verifica del programma, concentrandosi sulla direzione dello stesso e sulla gestione dei rischi.

Numero della verifica: 23623