Siete qui:

Programmi annuali

Le priorità del Controllo federale delle finanze per il 2021

La Delegazione delle finanze delle Camere federali e il Consiglio federale hanno preso conoscenza del programma annuale 2021 del Controllo federale delle finanze (CDF), definito in piena indipendenza. Il programma è il risultato di un’analisi dei rischi che copre l’intera portata del suo portafoglio ed è inoltre caratterizzato dalla protrazione dei lavori in relazione alle misure della Confederazione adottate durante la crisi sanitaria COVID-19.

Nel 2021 il CDF si occuperà di circa 200 verifiche. Con i suoi oltre cento collaboratori, il CDF farà ricorso a tutti i tipi di revisione a sua disposizione, in particolare le verifiche finanziarie, le valutazioni e gli esami di acquisti di beni e prestazioni di servizi. È previsto che vengano pubblicate un centinaio di verifiche. Si rammenta che dal 2014 il CDF persegue una politica attiva di pubblicazione dei propri rapporti. Finora ne ha diffusi 320.

Il programma di verifica del CDF è il risultato di un’analisi approfondita dei rischi finanziari e operativi cui sono esposti la Confederazione e la sua amministrazione. Nel corso degli anni, tale analisi ha permesso di effettuare verifiche sempre più complesse e di grande importanza sociale. Queste verifiche riguardano spesso numerosi soggetti pubblici e pertanto si svolgeranno parallelamente in diverse unità.

Nel 2021 le verifiche verteranno sulle misure legate alla pandemia di COVID-19 (qualità del flusso di informazioni, verifiche dei prezzi, impiego dell’esercito e della protezione civile ecc.) mantenendo le competenze del CDF nel settore delle analisi dei dati sviluppate nel corso di questa crisi. Un punto focale sarà la trasformazione digitale, con l’esame dell’incarto giudiziario elettronico o dell’efficienza del processo per l’elaborazione dei dossier delle persone soggette all’obbligo di prestare servizio militare. Sono inoltre previste verifiche della vigilanza federale sulla terza correzione del Rodano e nel settore dell’asilo, nonché di progetti informatici chiave (centri di calcolo dell’esercito, SUPERB ecc.). Infine, nel 2021 il CFD eseguirà le verifiche rinviate a causa della crisi sanitaria, che ha implicato una ridefinizione delle priorità e la riallocazione delle risorse. Si tratta, ad esempio, della costruzione della stazione di Berna, delle attività accessorie dei professori universitari o delle misure di protezione delle infrastrutture critiche.

Nel mese di dicembre 2020 l’Assemblea federale ha confermato di confidare nel lavoro del CDF. Conformemente al piano finanziario definito nel 2019, gli ha accordato risorse supplementari per coprire meglio i rischi importanti. Nel 2021 il CDF disporrà così di un budget pari a 29 milioni di franchi.

Comunicato stampa: Programma annuale 2021

Programma annuale 2021 (Excel)

Informazioni:

Michel Huissoud, direttore del CDF, tel. 058 463 11 11

Seitennavigation